L’albero di Succivo Viva ha radici nel territorio dal quale assimila certezze e da cui trae spunti per rinnovarsi.

La casa di Succivo Viva. Un piccolo, nuovo, inizio

Quando si pensa al futuro è impossibile non immaginare una casa che possa contenere un importante passato, un po’ di sogni e tanta fiducia nelle persone. Questa è la casa di Succivo Viva.
Martedì 31 Agosto abbiamo dato il via ufficialmente ad un piccolo, nuovo inizio in Piazza inaugurando la nostra sede. Da qui Succivo Viva muoverà i suoi passi.
Qui vedrà nascere le sue idee e sempre qui formerà le nuove leve generazionali per la guida di questo paese. Sì, perché questo è un progetto per chi guarda al lungo termine.
Non siamo interessati solo ai prossimi cinque anni ma anche a quelli che verranno dopo perché bisogna onorare la storia politica del nostro paese e prendersi la responsabilità di lasciarla in mano a giovani preparati.

Tra poco comincerà la campagna elettorale e crediamo sia importante cominciare bene prendendo qualche impegno. Innanzitutto, vogliamo fare in modo che questa sede resti aperta negli anni a venire per studiare, confrontarsi, discutere sulla visione – nel lungo termine – di questo paese.

A Succivo qualcosa è già cambiato

I ragazzi di questa squadra stanno insieme non per un mero accordo politico. Stanno insieme perché hanno conquistato con le battaglie, vinte o perse, questa posizione.
Stanno insieme per le sconfitte, per le scelte buone e per le scelte giuste, perché credono veramente in quello che fanno e ci mettono tutto l’impegno di cui sono capaci.

Siamo onorati di presentare alla cittadinanza una candidatura a sindaco come quella di Salvatore Papa. Siamo onorati perché l’ha conquistata sul campo ma soprattutto perché Salvatore crede nel valore delle parole. Le parole che diremo in campagna elettorale o che diremo incontrandovi per strada per noi rappresentano un impegno, un promemoria. Sarà su quegli impegni che vi chiederemo di dare un giudizio sul nostro operato.

Grazie per essere venuti ad ascoltarci

La vostra presenza è stata tanto più significativa dopo un periodo di vacanza, restrizioni e spesso sfiducia nella politica. È arrivata l’ora di credere che Succivo può essere un paese all’avanguardia, di correre tutti insieme verso un’unica direzione che farà di Succivo un fiore all’occhiello dell’Agro Aversano.